Food & Beverage Restaurant

Il Marchese, aperitivo e cena con vista sull’Ara Pacis

Il Marchese. Il fascino della nobiltà e la veracità del popolo. Un luogo senza tempo in cui si fondono eleganza e tradizione. Il ristorante si arricchisce per l’estate proponendo un dehors con vista sull’Ara Pacis.

Apre a giugno 2018 dalla creatività e determinazione di due amici imprenditori, Davide Solari e Lorenzo Renzi.

I piatti della tradizione capitolina realizzati dal cuoco Daniele Roppo, con delle novità più fresche e adatte all’estate, raccontano la bella stagione da “Il Marchese”.

Novità di quest’anno è la proposta per l’aperitivo che propone una pinsa romana. Il tutto accompagnato da nuovi Signature cocktail per rendere piacevolissimo l’aperitivo o il dopocena.

Il Marchese : la location

Situato alla fine di via Ripetta, si arriva al Marchese passeggiando lungo il Tevere fino all’Ara Pacis, girando verso il centro ed addentrandosi nel cuore delle strade della Roma papalina.

Il Marchese sorge al piano terra di un palazzo settecentesco. Appena varcato l’ingresso, l’atmosfera delle antiche corti dei palazzi borghesi accontenta la vista degli ospiti, incantati dagli giochi di luci. Il richiamo alle due anime del locale si nota attraverso la scelta dell’arredamento.

Da una parte, tavoli e sedie in legno, pareti antichizzate e banconi in marmo. Dall’altra parte, materiali nobili, caldi ed eleganti, stucchi sfarzosi, piante verdi e grandi lampadari in ottone.

L’ambiente è reso particolare dal maestoso bancone bar con top in marmo di Carrara, con preziose decorazioni. E circondato da sgabelli in legno e incorniciato da poltrone e divanetti ai toni pastello.

Il pavimento è stato realizzato con vecchie cementine a scacchi bianchi e neri. Al centro, il cuore pulsante del ristorante, la cucina a vista collegata al bancone da un’ampia vetrata.

Il dehors di “Il Marchese”

Il nuovo dehors è stato realizzato in pieno stile Art Déco, in linea con gli arredi della parte interna del ristorante. Quattro grandi ombrelloni, tavoli color crema in ferro battuto, immersi in un angolo fiorito. Perfetto per gli aperitivi ma sfruttabile anche a cena. Lo spazio esterno viene quindi a rafforzare la proposta del ristorante cosmopolita ma amante della tradizione.

Il nostro dehors è un’isola felice, rilassante, con un fantastico colpo d’occhio sull’Ara Pacis, di forte impatto. – racconta Davide Solari, giovane imprenditore romano e proprietario del ristorante insieme all’amico Lorenzo Renzi – Le grandi porte finestre del locale rappresentano un intrigante dentro-fuori, facendo sentire gli ospiti in una situazione dinamica”.

Il nome “Il Marchese”

Il nome del locale è veracemente romano – si ispira al celebre film “Il Marchese del Grillo” di Alberto Sordi. Nasce due anni fa in via Ripetta con il desiderio di unire insieme due anime molto diverse tra loro, creando uno spazio unico :

  • Quella del Carbonaro, tipico popolano dell’epoca, appartenente al ceto povero della società e solito trascorrere il tempo nelle osterie dopo il lavoro, tra vino e cibo genuino, con i piatti della tradizione, semplici, dai sapori decisi preparati dalle massaie ;
  • Quella del nobile, appartenente alla piccola realtà ricca in contrapposizione al popolo, che passava le sue giornate tra festeggiamenti nei salotti delle ville borghesi con lunghi e ricchi pranzi, sorseggiando grandi vini e liquori.

Così da “Il Marchese” si trovano i piatti della tradizione realizzati con gli ingredienti migliori e la sofisticatezza di esclusivi cocktail.

Il menu estivo : le novità 2020

Niente maschere, niente apparenze, nessuna sofisticazione: Daniele Roppo è un cuoco così come era una volta. Il menù del ristorante parla dunque di una cucina tradizionale, prevalentemente romana.

La novità di questa estate 2020: la pinsa romana nella formula aperitivo. Da assaggiare nelle versioni classiche, prosciutto (tagliato a mano) e fichi, scarola, olive e alici, o anche “mortazza”, stracchino e pistacchio.

Nella carta troviamo anche i Taglieri di salumi e formaggi misti, l’opzione “Romana” con tris di supplì e padellino di pasta alla carbonara o all’amatriciana e, ancora, il Vegetariano, con pinzimonio e pomodoro verde fritto.

Tutte le proposte hanno un costo di 15 euro per due persone, alle quali si possono abbinare dei cocktail (tra i 10 e i 15 euro di prezzo) o dei calici di vino (tra i 7 e i 9 euro).

Il Marchese : cocktail bar

Il cocktail bar è un omaggio all’aristocrazia francese dell’Ottocento, ed offre più di 600 etichette di amaro. Dietro al bancone c’è Desiré Verdecchia. Per l’estate 2020 ha pensato a dei drink facili da bere, dal tenore alcolico non troppo alto, dissetanti, freschi ed evocativi.

Ogni signature è stato creato con una grande selezione di ingredienti pregiati miscelati con maestria, texture diverse, composizioni straordinarie e differenti tra loro.

Signature Cocktail

Il racconto in carta dei cocktail non rivela tutti gli ingredienti, bensì solo lo spirito o la base alcolica per offrire al cliente delle indicazioni di gusto,cosi da far vivere un’esperienza che sia più semplice e immediata.

Ogni cocktail è quindi un gioco di sorprese : basi semplici utilizzate con tecnica e creatività, per un’esperienza sempre diversa.

Devono far compiere un viaggio nel gusto a chi li beve, risvegliando la
fantasia e l’immaginazione dei clienti attraverso ingredienti che arrivano anche da lontano, come i frutti tropicali o il tè Matcha, perché quest’estate non tutti potranno lasciare la città e andare in vacanza
”, rivela Desirè.

Personalmente ho provato il “Vittorio” : un cocktail al quale sono state abbinate al latte Kefir, una banana e delle spezie esotiche come cannella, chiodi di garofano e pimento. La miscela viene poi lavorata con zucchero e limone per creare l’effetto sour. Viene aggiunto del rum e un amaro mennula, alla mandorla. Il risultato è un drink è tropicale, esotico ma non troppo, rotondo e delicato. Perfetto per tutte le ore, anche come dopo pasto.

Informazioni complementari

IL MARCHESE
Via di Ripetta, 162 – 00186 Roma
Tel. 0690218872
www.ilmarcheseroma.it

Please follow and like us: