Mancano pochi giorni a Natale e siete ancora alla ricerca del panettone perfetto da portare a tavola per sorprendere i vostri ospiti ? Ho un’idea regalo da suggerirvi e proviene direttamente dalla Sicilia. Una piacevolissima sorpresa ed interessante storia quella raccontata dalla Di Stefano.

La storia di Di Stefano

Di Stefano nasce nel 1986 a Raffadali, in provincia di Agrigento quando Paolo Di Stefano avvia insieme ai figli Enzo, Benvenuto e Settimio, un piccolo laboratorio di pasticceria artigianale a conduzione familiare. Quindi rifacendosi alle ricette della più antica tradizione dolciaria siciliana, Di Stefano utilizza solo ingredienti genuini e accuratamente selezionati. Un nome diventato nel corso degli anni una garanzia di eccellenza siciliana.

Una rigorosa attenzione nella scelta degli ingredienti e di ogni fase della preparazione (dalla miscelazione degli ingredienti al packaging), una costante ricerca in campo alimentare e grazie al suo spirito innovativo, hanno contribuito al successo dell’azienda Di Stefano.

I panettoni Di Stefano

Una vera e propria delizia per occhi e palato. Di Stefano reinterpreta la classica ricetta lombarda con materie prime isolane che rendono i panettoni armonici nei gusti, soffici nell’impasto e facili da digerire grazie al non utilizzo di conservanti preservandone la sua genuinità.

Panettone mandorlato – Di Stefano

Per accontentare i gusti di grandi e piccini, Di Stefano propone una varietà di gusti originali ed interessanti, che si declinano tra sapori di ieri e di oggi (Mela, Semplice Siciliano, Cioccolato Siciliano, Pistacchio Siciliano – Mandorlato Siciliano, Pera & Cioccolato, Albicocca, Carrubo, Arancia & Cioccolato).

Capsule Christmas Collection Limited Edition

Quest’anno la Capsule Christmas Collection Limited Edition, è firmata dall’artista palermitano Domenico Pellegrino (l’unico artista siciliano presente alla Biennale di Venezia 2019). Le sue opere, ironici e attuali, raccontano il nostro tempo attraverso storie di superoi a metà tra il pop e il folk. Ed è questo che Domenico Pellegrino vuole trasmettersi attraverso questa collaborazione con Di Stefano.

Domenico Pellegrino

La capsule contiene al suo interno un piatto in ceramica “A-mori” abbinato al panettone Magnum ai gusti mela, classico siciliano e carrubo, arancia & cioccolato siciliano. Una vera opera d’arte, disegnata da Pellegrino che narra la passione che avvince un moro e una siciliana.

A-MO-RI


«L’amore per il proprio lavoro e per la propria terra – come racconta Domenico Pellegrino – è ciò che mi ha spinto ad accettare questa collaborazione con la Di Stefano. È la prima volta che seguo un progetto del genere per un’azienda dolciaria. Il piatto è nato da un mio disegno che ho poi trasferito su un calco fatto a mano utilizzato da Ceramiche De Simone, per la realizzazione degli altri piatti, tutti a edizione limitata, certificati e firmati da me».

Ogni confezione è un’opera d’arte

Esperienza consolidata ormai da anni, l’azienda Di Stefano ha scelto l’arte contemporanea made in Sicily come simbolo delle proprie produzioni.

Latta d’autore realizzata da Alice Valenti

Dalla “truscia” con cui avvolgere il panettone, realizzata dalla stilista Marella Ferrera cucendo a mano antichi tessuti di batista di cotone, al piatto da portata in legno e alla latta salva freschezza ispirata ai personaggi simbolici dell’Opera dei Pupi, ridisegnati in veste contemporanea dall’artista Alice Valenti; dal piatto in Laminan sempre a tema cavalleresco progettato dal designer Andrea Branciforti al piatto in ceramica di Domenico Pellegrino.

Panettone on the road

Quest’anno, la creatività di Di Stefano è andata oltre l’isola siciliana. Su proposta della trade marketing specialist Fabiana Principato, è stato portato il panettone in un road-tour nazionale : “A cena con il panettone“, decontestualizzando totalmente l’uso tradizionale del panettone. Ad accogliere la sfida è stata la chef siciliana e ambassador Bianca Celano.

Bianca Celana, Chef Ambassador Di Stefano

Partita da Torino, passando per Milano e Roma, per poi concludersi a Firenze, Bianca è stata accolta dagli chef Marcello Trentini, Marco Ambrosino, Arcangelo Dandini e Maurizio Zanolla. Egli hanno riconosciuto nei panettoni di Di Stefano la stessa autenticità, bontà e originalità degli ingredienti che usano per i propri piatti.

Please follow and like us:
error0