DAO chinese restaurant presenta il Dim Sum Bar

DAO chinese restaurant presenta il Dim Sum Bar

Otto anni dopo la sua apertura, DAO Chinese Restaurant si rinnova e avvia un nuovo percorso all’insegna del “lieto stare” e della cucina cinese con il desiderio di raccontare la millenaria cultura culinaria orientale nelle sue molteplici sfaccettature.

Considerato uno dei migliori ristoranti cinese al mondo, DAO punta a diventare il punto di riferimento per tutti gli amanti degli autentici piatti cinesi. In effetti,aA titolo personale, vi confermo che vale davvero la pena attraversare tutta la città per provarlo.

La cucina cinese è una delle più varie al mondo, ma poco conosciuta in Italia ed in Europa. Come lo spiega Jianguo Shu, proprietario di Dao “ ancora oggi la cucina orientale è sinonimo di basso livello. Con Dao voglio dare risalto alla cucina cinese degna della sua antichissima cultura

Jianguo Shu, proprietario di Dao

La proposta gastronomica di DAO

Al passo con i tempi e grazie alla consulenza di Ginevra Consulting, con la supervisione di Francesca Riganati, il ristorante DAO si presenta al pubblico in una veste nuova.

Il ristorante Dao

La vera e propria novità si presenta con l’arrivo del Dim Sum Bar, l’area dedicata all’aperitivo a base di bocconcini cinesi dolci e salati da abbinare a una selezione di cocktail. Dunque ci sono circa 35 tipologie diverse di dim sum, una ricca sfilata di piccoli fagotti ripieni, cotti al vapore o fritti, serviti in cestini di bambù o piccoli piatti.

DAO vi aspetta quindi a pranzo e a cena con un menu à la carte proponendovi una cucina ricercata e autentica. Sono tante le proposte interessanti con materie prime realizzate dallo chef Lan Haijie.

Wang Pingjiao e Lan Haijie

Gli antipasti sono fondamentali per aprire al meglio ogni pasto. Si inizia dagli Jaozi, i Wonton, i ravioli e gli Xiao Mai.

Jaozi

Tra i primi, ritroviamo il Riso di Yang Zou con piselli, carote, uova, funghi cinesi, prosciutto e gamberi e gli Spaghetti di farina di soia con i gamberi, con le verdure o con il manzo.

Riso di Yang Zou con piselli, carote, uova, funghi cinesi, prosciutto e gamberi

Passando ai secondi di carne troviamo il Gu Iao Rou, l’arista di suino con fagioli rossi, pachino e cipolla; l’Anatra alla pechinese in salsa di frutti di mare con carote, cipolle e cetrioli e la Pancetta di Maiale piccante con fughi cinesi, peperoni, cipolle e cipolline.

Anatra alla pechinese in salsa di frutti di mare con carote, cipolle e cetrioli

Tra i secondi di pesce, da non perdere Il Branzino croccante con pinoli in salsa agrodolce e il Nido di Gamberi con Verdure completo di anacardi, carote, peperoni, cipolla e bambù.

Branzino croccante con pinoli in salsa agrodolce

Da accompagnare con una ricca selezione di contorni tra cui le verdure di stagione al vapore o saltate e gli immancabili germogli di soia.

Per chiudere il pasto con dolcezza, Dao propone dolci tentazioni ; i Bonbon di riso (palline di riso tradizionali al sesamo o con frutta secca) o il Dolce di soia (tipico dessert cinese con marmellata di fagioli rossi e sesamo).

Bonbon di riso

Lavoro nella ristorazione in Italia da circa 25 anni e la mia esperienza nel settore mi ha aiutato a capire le richieste di una clientela che vuole conoscere meglio la vera e autentica cucina del mio paese” aggiunge Jianguo Shu.

Al beverage presiede la sommelier Hiromi Nakayama : vengono proposte eccellenze enologiche di tutto il territorio italiano e champagne, birre artigianali con una preferenza per quelle più speziate che si abbinano molto bene ai piatti proposti da Dao, e il Moutai, una grappa molto profumata dalle antiche origini cinesi.

Sunset Mule a base di Moutai

Il restyling del locale

I tempi cambiano e a volte è necessario un restyling del logo. Quello di DAO è stato completamente ridisegnato e equilibrato per renderlo più elegante e attuale. L’ideogramma di DAO è stato inserito all’interno della O rossa per caratterizzarlo e, in riferimento all’origine taoista del nome Dao che letteralmente significa “via” o “sentiero, è stato aggiunto il pay off “Lieto Stare” ispirato alla poesia romantica di Li Bai, poeta taoista cinese dell’ottavo secolo.

Oggi il locale torna con un atmosfera più moderna ed accogliente, dove poter trascorrere momenti di relax. Il compito di rinnovamento è stato affidato alla interior designer Cristina Campanini, che grazie ad un’accurata ricerca e scelta di materiali, colori e componenti decorative ha saputo mettere in risalto il richiamo alla cultura tradizionale cinese.

All’ingresso del ristorante si trova il Dim Sum Bar, un delizioso salotto con tavoli in resina e piani in finto bronzo decorati a mano e raffinate sedute con cuscini in velluto e seta. Un antico kimono è posto sulla parete e dei raffinati teli con foglie di bambù delimitano il Dim Sum Bar dal resto del ristorante.

Panoramica del Dm Sum Bar

Il risultato ? Un ristorante elegante e minimal, dall’arredo elegante, minimal e lineare, un’atmosfera piacevole, con una carta gastronomica vincente per sorprendere gli ospiti, o chiunque sia amante della cucina cinese.

Informazioni

Indirizzo : Viale Jonio, 328/330 – 00141 Roma

Telefono : 06 8719 7573

Sito web : www.daorestaurant.it

Orari : aperto tutti i giorni dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 18.00 alle 23.00

Dim Sum Bar: aperto tutti i giorni a partire dalle ore 18.00

Please follow and like us: